Al Brianza Golf nuova tappa della solidarietà: donata un’auto all’associazione Vivere Aiutando a Vivere

Al Brianza Golf nuova tappa della solidarietà: donata un’auto all’associazione Vivere Aiutando a Vivere

Festa di golf e solidarietà al Golf Brianza di Usmate Velate (MB) sabato 14 settembre. In scena la decima tappa del 3° Cancro Primo Aiuto Golf Challenge Trofeo Caloni Trasporti, in vista della finale che si svolgerà il 6 ottobre al Golf Club Varese di Luvinate.
Golf e solidarietà protagonisti perché, anche in questa occasione, la gara disputata da 90 giocatori ha avuto uno scopo benefico: donare un’autovettura ai volontari dell’associazione Vivere Aiutando a Vivere che ha sede proprio a Usmate e che, da 25 anni, opera sul territorio vimercatese nell’assistenza quotidiana ai malati. «È la prima volta che riceviamo un dono così importante e prezioso per la nostra attività – ha affermato Mariagrazia Nava, fondatrice e attuale vice presidente del sodalizio – e ringraziamo Cancro Primo Aiuto convinti che questa giornata sarà l’inizio di una proficua collaborazione».
In tutte le 13 tappe del Golf Challenge 2019, ad eccezione delle due ‘ferragostane’, Cancro Primo Aiuto dona un’automobile a un’associazione di volontariato del territorio, nell’ambito del ‘Progetto Trasporto Malati’ che caratterizza una parte delle attività sociali di CPA. Ciò è possibile grazie al popolo dei golfisti e dei circoli che accompagna numeroso il torneo, ma soprattutto grazie al contributo delle aziende sponsor del Network CPA. «Presenti anche oggi in questa bella giornata con la soddisfazione di contribuire con il nostro lavoro a qualcosa di importante – ha detto Nicola Caloni, titolare della Caloni Trasporti – come persone e a nome di un’azienda che ha voluto mettersi al fianco di Cancro Primo Aiuto in questa terza edizione del torneo di golf». Sponsor speciale della gara di Usmate, l’azienda KPMG, presente con Roberto Spiller: «Essere tra coloro che consegnano le chiavi di questa auto all’associazione Vivere Aiutando a Vivere ci onora e ci fa sentire parte di un importante progetto di solidarietà, a cui rinnoviamo volentieri il nostro sostegno». Tra i protagonisti dell’iniziativa anche Autotorino, nel progetto golf dalla prima edizione nel 2017: «Siamo sempre più convinti che l’attenzione verso le persone e le realtà sociali del territorio sia il modo migliore di dare un senso al nostro lavoro – ha detto Paolo Bassi, responsabile della sede Autotorino di Cosio Valtellino – nella veste di uomini che aiutano altri uomini».
Una giornata significativa anche per il Golf Brianza, che in occasione della gara di CPA ha consegnato a un giocatore il premio dei 25 anni di fondazione: «Siamo felici di aver ospitato anche quest’anno una gara di golf che si conferma importante e ben organizzata dall’associazione Cancro Primo Aiuto – ha affermato Roberto Colombo, consigliere del Golf Brianza Country Club – e a nostra volta siamo onorati di aver potuto partecipare a questa iniziativa di solidarietà a favore di un’associazione di volontariato di Usmate».

Veniamo ai risultati della gara.
Formula: 18 Stableford – hcp – 3 cat . (0-12, 13-20, 21-36)
1ª Categoria – 1° lordo (29/33): Nicola Carozza
1° netto (35): Andrea Pietro Balestri; 2° netto (35): Gianpaolo De Rosa
2ª Categoria – 1° netto (39): Carlo Perinetti; 2° netto (36): Giovanni Larini
3ª Categoria – 1° netto (40): Marco Alberto Mondelli; 2° netto (37): Loris Colelli
Premi speciali – 1° Ladies (34): Michela Kahlberg; 1° Seniores (34): Mirko Parise 1° under 16 (28): Niccolò Pigni; Nearest to the pin, buca 8 con mt. 4,59: Matteo Luigi Arrigoni; Nearest to the pin, buca 12 con mt. 1,60 Vincenzo Trabace; Nearest to the pin, buca 16 con mt. 2,65 Massimo Bagatti; Best prime 9 buche (22): Carlo Salis; Best seconde 9 buche (21): Daniele Bosio; Premio 25° Gol Brianza (30): Fausto Vimercati.
Putting green race (9 buche) – 1° Putting green: Franca Naso (14); 2° Putting green: Giovanni Biraghi (16); 3° Putting green: Michela Kahlberg (16); 1° Putting green under 12: Niccolò Pigni; 1° Putting green under 14: Loris Colelli.

 

Condividi questo post