Aria di casa, solidarietà e grande golf a Crema

Aria di casa, solidarietà e grande golf a Crema

 

Grazie di cuore al Golf Crema Resort che ha ospitato la sesta tappa del Trofeo Autotorino Golf Challenge – Coppa Creval organizzata da Cancro Primo Aiuto. Sono stati 89 i golfisti che domenica 17 giugno hanno preso il via alla gara sul percorso daddy, il 18 buche più lungo d’Italia, nella splendida cornice rurale del Podere d’Ombriano, una delle cascine più antiche della Lombardia. Il presidente Fabrizio Gargioni, il consigliere Italo Mariani, lo staff della segreteria e la club house ci hanno accolto con calore e fatto respirare aria di casa, confermandoci che inserire la tappa di Crema nel percorso 2018 del Trofeo è stata un’ottima idea.

Passando alla gara, perché gara è stata, i 13 laghetti disseminati lungo il tracciato hanno messo alla prova anche i più bravi evidenziando performance di alto livello in tutte e tre le categorie della formula Stableford. Un segnale interessante in prospettiva della finalissima del 26 ottobre al Castello di Tolcinasco che chiamerà a raccolta i primi classificati di 1, 2, 3 categoria.

Nessun hole-in-one alla buca 16 – un par 3 non impossibile costruito su una penisola che entra in un lago – ma un nearest to the pin di 0,63 mt alla buca 12 (par 3 lunghissimo di 205 mt) e di 1.31 mt alla buca 4 (un par 3 davvero difficile con acqua sulla destra e green su due livelli). Anche Umberto Colli del Credito Valtellinese, golfista e assiduo frequentatore del torneo, ha sottolineato le prestazioni di alcuni partecipanti: “Il percorso non è facile e il caldo lo ha reso più impegnativo, ma ho visto che le difficoltà non hanno impedito ad alcuni di chiudere in modo veramente egregio”. Gara interessante e impegnativa anche per Alessandra Fornaro di Global Broker, presente a tutte le tappe del Trofeo, che ha portato alla luce la notizia del giorno: “Il presidente Gargioni mi ha detto che Golf Crema è stato scelto dalla Federazione per ospitare gli Open d’Italia per diversamente abili e ciò mi rende ancora più contenta di aver praticato questa bellissima struttura in un’atmosfera così calda e accogliente”. La notizia ce l’ha confermata il consigliere Italo Mariani: “Proprio così, gli Open d’Italia di Golf per diversamente abili si faranno qui da noi in ottobre e siamo già al lavoro perché tutto sia pronto”.

Tutti gli sponsor del Trofeo sono scesi in campo domenica a Crema e tra loro Autotorino, rappresentata dal responsabile della filiale di Crema Alessandro Bonfigliuoli e dal golfista Paolo Bassi, dalla sede centrale in Valtellina, giunto a Crema con la moglie per una visita alla città e una partita a golf in cui decisamente non ha sfigurato. “Siamo contenti che Cancro Primo Aiuto abbia inserito Crema tra le tappe del torneo di golf e a nome di Autotorino ci schieriamo convintamente tra i sostenitori di questa bella iniziativa di golf e solidarietà”, ha affermato Bonfigliuoli.

Vincintrice assoluta, anche domenica 17 giugno a Crema, è stata la solidarietà, con un altro mattoncino che si aggiunge allo scopo benefico del Trofeo di Golf per le attività della Cancro Primo Aiuto nel sostegno quotidiano ai malati oncologici.

Questa la classifica al termine della gara di domenica 17 giugno 2018 al Golf Crema Resort (Stableford HCP 3 Cat)

1a CATEGORIA
1° LORDO (31): Marco Barbieri
1° NETTO (41): Paolo Massardi
2° NETTO (38): Paolo Lawley

2a CATEGORIA (hcp da 13 a 20)
1° NETTO (45): Lorenzo Trezzi
2° NETTO (43): Ugo Migliavacca

3a CATEGORIA (hcp da 21 a 36)
1° NETTO (43): Matteo Testori
2° NETTO (42): Fabio Giola

PREMI SPECIALI
1° LADY (42): Rosanna Benigni
1° SENIOR (42): Augusto Sala

NEAREST TO THE PIN UNICO BUCA 4 con mt. 1,31: Claudia Personeni
NEAREST TO THE PIN UNICO BUCA 7 con mt 2,70: Angelo Comandulli
NEAREST TO THE PIN UNICO BUCA 12 con mt 0,63: Giorgio Olmo

MIGLIOR RISULTATO PRIME 9 BUCHE (25 punti): Fabio Giola
MIGLIOR RISULTATO SECONDE 9 BUCHE (25): Raffaella Ruggeri

1° PUTTING GREEN: Fabio Mazza e Ugo Migliavacca a pari merito
2° PUTTING GREEN: Paolo Massardi

Come detto, nessuna hole in one alla buca 16 che vedeva in palio un’automobile Smart, ma altri due premi speciali sono andati a Rosanna Benigni per il 1° Lady e Augusto Sala il 1° Senior. I nearest to the pin sono stati vinti da Claudia Personeni per la buca 4, Angelo Comandulli (buca 7) e Giorgio Olmo (buca 12). La gara di putting green ha registrato un pari merito tra i primi classificati Fabio Mazza e Ugo Migliavacca, seguiti sul podio da Paolo Massardi.

L’appuntamento con la settima tappa del 2° Trofeo Autotorino Golf Challenge – Coppa Creval è domenica 1 luglio al Golf Club Valtellina Golf di Sondrio (Caiolo). La finale si svolgerà il 14 ottobre al Golf Club Tolcinasco tra i vincitori netti di categoria 1, 2, 3.

 

2° Trofeo Autotorino Golf Challenge – Coppa Creval

Condividi questo post