BORMIO, FILL RINUNCIA ALLA DISCESA