Cancro Primo Aiuto dona un ecografo al Centro di Radiologia Senologica dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano

Cancro Primo Aiuto dona un ecografo al Centro di Radiologia Senologica dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano

 

Un ecografo di ultima generazione, il meglio della tecnologia a livello mondiale, che permetterà alle donne che si sottopongono a mammografia di avere un alto livello di qualità delle analisi della ghiandola mammaria. E’ quello donato martedì 16 ottobre al Centro di Radiologia Senologica, situato nell’area ambulatoriale dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano, da parte di Cancro Primo Aiuto. L’associazione si è avvalsa anche del contributo di UniCredit raccolto tramite l’iniziativa “Il Mio Dono” per acquistare questo importante macchinario che consentirà alla struttura di eseguire un numero significativo di ecografie mammarie e con una elevata precisione.
All’evento, che vedeva anche l’inaugurazione di una nuova Tac, erano presenti, tra le varie autorità, il direttore generale dell’Asst Fatebenefratelli Sacco, Alessandro Visconti, il direttore del Centro di Radiologia Senologica, Giancarlo Oliva, il segretario di Cancro Primo Aiuto, Roberto Spiller, accompagnato dal consigliere Eugenio Cremascoli, l’assessore ai Servizi sociali di Regione Lombardia, Stefano Bolognini, e il sottosegretario alla Rigenerazione di Regione Lombardia Fabio Altitonante.
«Si tratta di una macchina interamente dedicata alla mammella, con un software e una tecnologia specifica – ha spiegato Oliva – Il meglio della tecnologia a livello mondiale. Questo ci consentirà di avere la più alta qualità delle immagini, uno studio preciso di eventuali lesioni e la possibilità di biopsie mirate sulle lesioni per procedere poi all’esame istologico».
L’anno scorso, con gli ecografi in dotazione, al Centro di Radiologia Senologica sono state realizzate quasi diecimila ecografie della mammella.
Da parte del direttore generale dell’Asst Fatebenefratelli è arrivato un sentito ringraziamento a Cancro Primo Aiuto che, come ha ricordato l’assessore Bolognini, «in maniera virtuosa riesce ad essere vicina alle esigenze degli ospedali e a rispondervi in maniera sempre adeguata. Da quando è nata ha distribuito oltre 15 milioni di euro a favore delle nostre strutture sanitarie».
«Ci siamo dati come compito quello di essere al fianco di Regione Lombardia e degli ospedali che hanno bisogno – ha concluso Spiller – Loro ci avanzano delle richieste e una risposta in qualche modo riusciamo sempre a darla».

Condividi questo post