Cancro Primo Aiuto dona una Fiat Panda all’Hospice Santa Maria delle Grazie di Monza

Cancro Primo Aiuto dona una Fiat Panda all’Hospice Santa Maria delle Grazie di Monza

Una Fiat Panda Panda per il servizio Cure palliative domiciliari degli ammalati. E’ quella che l’Associazione Cancro Primo Aiuto ha donato all’Hospice Santa Maria delle Grazie di via Montecassino. La consegna dell’auto è avvenuta ieri mattina, 21 gennaio, presso la sede di Confindustria Monza e Brianza. Alla cerimonia erano presenti Massimo Manelli e Flavio Ferrari, rispettivamente presidente vicario e amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto, oltre ai consiglieri Giulio Colombo e Giuseppe Asti, il responsabile medico dell’Hospice, Carlo Cacioppo, e Tiberio Boldrini, direttore del Polo Lombardia 3 della Fondazione don Gnocchi a cui l’Hospice fa capo.

«Quello di oggi è l’ennesimo atto di condivisione delle sofferenze dei malati – ha esordito Manelli – Tocchiamo ogni giorno con mano le loro necessità e non possiamo tirarci indietro». «Però è anche un atto di apprezzamento per il prezioso lavoro che l’Hospice svolge su questo territorio – ha aggiunto Ferrari – A ulteriore conferma, la nostra Onlus ha deciso anche di sostenere economicamente una figura professionale che lavorerà presso la struttura sanitaria di via Montecassino».

E si tratterà, probabilmente, di una figura di sostegno agli operatori dell’Hospice.

«Perché non è facile lavorare tutti i giorni a contatto con ammalati a fine vita – ha sostenuto il dottor Cacioppo – Solo nel 2012 abbiamo seguito a domicilio circa 300 pazienti oltre a quelli curati all’interno dell’Hospice che ha venti posti letto. In questo modo, nonostante l’assistenza ci costi più di quanto la Regione ci riconosce, garantiamo agli ammalati e ai loro familiari la possibilità di scegliere se farsi curare a casa o all’Hospice».

Il direttore del Polo Lombardia 3 della Fondazione don Gnocchi a cui l’Hospice fa capo ha invece voluto evidenziare come il gesto di Cancro Primo Aiuto «può essere uno stimolo anche per tutti coloro che si chiedono “cosa posso fare?”. Questa è la risposta concreta».

La Fiat Panda è stata intitolata all’imprenditore Angelo Colombo, benefattore sia dell’Hospice Santa Maria delle Grazie sia di Cancro Primo Aiuto. «Papà si è sempre impegnato molto su entrambe i fronti – ha ricordato il figlio Giulio – e l’auto intitolata a lui mi onora e mi sprona a sostenere le iniziative che la Onlus porta avanti».

Condividi questo post