Cancro Primo Aiuto dona un’auto a “Il Paese Ritrovato”

Cancro Primo Aiuto dona un’auto a “Il Paese Ritrovato”

 

Una vettura che permetterà di risolvere tutti i problemi di logistica all’interno de “Il Paese Ritrovato”. E’ quella che lunedì 16 aprile Cancro Primo Aiuto ha donato alla Cooperativa la Meridiana che a Monza sta dando vita al primo villaggio in Italia dedicato alla cura di persone con forme di demenza e affette dalla sindrome di Alzheimer. Affiancato dall’amministratore delegato Flavio Ferrari, il vicepresidente dell’associazione brianzola, Nicola Caloni, ha consegnato le chiavi dell’auto al direttore de La Meridiana, Roberto Mauri, in una “cerimonia” che ha visto la partecipazione del vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala.
«La cittadina ospiterà, molto​ presto​, 64 ​persone con demenza ed Alzheimer ​mentre una trentina di persone ​saranno inserite presso il Centro ​diurno – ha spiegato Mauri – Ora, grazie a Cancro Primo Aiuto, con quest’auto​,​ risolveremo i problemi di logistica all’interno del villaggio​:​ dal trasporto dei pasti a quello di materiali vari, ​sino a soddisfare alcuni bisogni primari del centro».
«Siamo contenti che quest’auto possa darvi una mano – ha sottolineato Caloni – ma qui vogliamo evidenziare soprattutto il grande lavoro che avete fatto: l’auto è un corollario al “cuore” che ci state mettendo».
«Questa è una donazione – ha commentato il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala – in cui la generosità ha intercettato un bisogno esprimendo quel senso di comunità che è la grande forza del nostro territorio. Un plauso a Cancro Primo Aiuto, alla Cooperativa La Meridiana e a tutti gli imprenditori coinvolti ​da sempre impegnati i​n un ​importante gioco di squadra. Siamo orgogliosi di avere in ​Regione ​Lombardia un centro come “Il Paese ​R​itrovato”, unico al mondo per la cura dei pazienti affetti da Alzheimer e stiamo lavorando per portare a compimento questa innovativa realtà».
Alla fine è intervenuta anche Giovanna Forlanelli Rovati, presidente del Comitato di ​Garanzia dei Donatori​ de “Il Paese ​Ritrovato”, che ha sottolineato come non sia usuale «trovare associazioni che ​solidarizzino fra loro. Per cui un plauso particolare va a La Meridiana, ​capace di coinvolgere​ tante persone e ​molte associazioni. ​Un plauso anche a Cancro Primo Aiuto​ che ha dimostrato ​in questa ed altre occasioni ​di saper riconoscere la bontà ​e l’importanza dei ​progetti».

Condividi questo post