Cancro Primo Aiuto e Fisi in pista per i malati

Cancro Primo Aiuto e Fisi in pista per i malati

Il prossimo 28 e 29 dicembre Cancro Primo Aiuto sarà protagonista della Coppa del Mondo di sci. In occasione della Discesa Libera e del SuperG in programma a Bormio, l’associazione che si occupa di malati di cancro darà una mano nell’organizzazione, in particolare occupandosi della parte sanitaria insieme all’Areu 118. L’annuncio è stato dato quest’oggi, all’Hotel Miramonti di Bormio, dopo il sopralluogo sulla pista Stelvio da parte della Federazione internazionale e quella italiana. E sarà proprio la Fisi a gestire l’evento, come sottolineato dal segretario generale Loretta Piroia, intervenuta insieme al sindaco di Bormio, Roberto Volpato, al direttore della Coppa del Mondo, Markus Waldner, all’amministratore delegato della Società Impianti Bormio, Valeriano Giacomelli, a Omar Galli, team manager di Oltre Cpa, l’associazione sportiva emanazione di Cancro Primo Aiuto, e all’assessore regionale alla Montagna, Massimo Sertori, il quale ha ringraziato Cancro Primo Aiuto «perché la solidarietà in una manifestazione come questa è fondamentale».

«Per la nostra associazione – ha, infatti, sottolineato a margine Flavio Ferrari, amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto – sarà un’importante occasione per far conoscere quello che facciamo e invitare a sostenere le nostre iniziative».

Condividi questo post