Cancro Primo Aiuto ha donato 3.500 mascherine all’Ospedale Niguarda di Milano

Cancro Primo Aiuto ha donato 3.500 mascherine all’Ospedale Niguarda di Milano

Serviranno agli operatori, medici e infermieri, di diversi reparti

L’emergenza Covid purtroppo non è ancora finita e di mascherine chirurgiche ce n’è un continuo bisogno. E’ per questo motivo che stamani Cancro Primo Aiuto ha fatto dono di 3.500 mascherine all’Ospedale Niguarda di Milano che verranno date in dotazione agli operatori, medici e infermieri, di diversi reparti.
«Stiamo donando mascherine a diversi ospedali del territorio – ha affermato Andrea Dell’Orto, presidente vicario di sede di Cancro Primo Aiuto, accompagnato dall’amministratore delegato Flavio Ferrari – Però il dono al Niguarda mi rende particolarmente felice perché questa struttura è un punto di riferimento per la nostra associazione e per l’intera Lombardia».
«Ringrazio ancora una volta Cancro Primo Aiuto per questa ulteriore donazione che fa al nostro ospedale – ha detto Marco Bosio, direttore generale dell’Ospedale Niguarda – Le mascherine ci saranno molto utili perché questi dispositivi servono anche altri reparti ultimamente un po’ in affanno quanto a dispositivi di sicurezza».
«Effettivamente ne avevamo bisogno un po’ in tutto l’ospedale e non solo nel Centro Covid – ha spiegato Oscar Epis, direttore della Reumatologia dell’ospedale Niguarda e presidente del Comitato tecnico scientifico di Cancro Primo Aiuto – Ancora una volta l’associazione ha colto un’esigenza del nostro sistema sanitario e prontamente ha dato la sua risposta».

Condividi questo post