Confortola alla conquista del Kangchenjunga

Confortola alla conquista del Kangchenjunga

Marco Confortola è partito per il Nepal. Il testimonial di Cancro Primo Aiuto punta al suo nono Ottomila. Vuole raggiungere la vetta del Kangchenjunga che, con i suoi 8585 metri, è il terzo colosso della terra per altezza, nonché uno dei più difficili dei 14 ottomila. Con lui i valdostani Marco Camandona, François Cazzanelli ed Emrik Favre e il trentino Franz Nicolini.

La spedizione ha lasciato l’Italia il 1° aprile alla volta di Kathmandu. Passerà qui il tempo necessario a sbrigare le ultime incombenze e poi partirà verso la montagna, affrontando il lungo trekking necessario a raggiungere il campo base, posto a oltre 5100 metri di quota alla base del ghiacciaio Yalung. La spedizione dovrebbe durare circa due mesi. La salita avverrà dal versante sud ovest, quello più frequentato dalla spedizioni alpinistiche, nonché quello scelto dai primi salitori.

Condividi questo post