Festa per la nona edizione di Santiago in rosa. E si pensa già alla decima

Festa per la nona edizione di Santiago in rosa. E si pensa già alla decima

Grande festa a Villa Walter  Fontana di Capriano di Briosco per ricordare la nona edizione di Santiago in rosa, la manifestazione ciclistica organizzata da Cancro Primo Aiuto per raccogliere fondi che serviranno per portare avanti i numerosi progetti avviati dall’associazione e per proporne di nuovi. Premiate dal team manager di Oltre Cpa, Omar Galli, sul palco sono salite Licia Arsuffi, Giuliana Ballabio e Pierangela Fumagalli (unica assente Simona Domenghini), le protagoniste della pedalata partita il 26 settembre da Verona e conclusasi tre giorni dopo davanti al Santuario della Santa Casa di Loreto. Con loro sono stati premiati i ciclisti che le hanno accompagnate Giorgio Cusini, Fabrizio Incondi e Fabrizio Palamara (assente Lucio Cusini). In sala, oltre a molti soci di Cancro Primo Aiuto, i rappresentanti delle diverse aziende che hanno sostenuto l’iniziativa acquistando una delle biciclette usate dalle atlete: Amgen, Autotorino, Caloni Trasporti, Eicma, ElectroAdda, Funivia al Bernina, Generali Assicurazioni Monza, Hotel Alexander e Residence Rubino, Impresa Costruzioni G. B. Scarl, Kpmg, La Fiorida, NPI Italia, Omet, Riva Group, Santa Caterina Impianti, Sipar, Società Impianti Bormio, Tagliabue, Titalia, Unimec e Valtecne. 

E si pensa già alla decima edizione che presenterà non poche novità. Innanzitutto si intende coinvolgere tutti coloro che in questi anni hanno partecipato a Santiago in rosa pedalando sulle strade d’Italia e d’Europa per portare il messaggio di Cancro Primo Aiuto. E poi avrà un percorso singolare: partenza da Tirano, tutti insieme, e via sulle varie salite della Valtellina, dallo Stelvio al Mortirolo, dall’Aprica ai laghi di Cancano per un dislivello che sarà superiore ai diecimila metri.

L’incontro, che ha visto anche la presenza di Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia, Stefano Bolognini, assessore  alle Politiche sociali di Regione Lombardia, e Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega Nord al Senato, è stato anche l’occasione per annunciare, da parte dell’amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto, Flavio Ferrari, che a metà novembre sarà rinnovato il Consiglio di Amministrazione dell’associazione ed è in programma la nomina di un nuovo presidente, Eugenio Cremascoli, patron di Avionord e del Columbus Clinic Center di Milano.

Infine, Dario Maggioni, direttore generale della Chirurgia all’Ospedale di Desio, ha presentato un importante convegno internazionale sul cancro del retto in programma il prossimo 28 febbraio a Desio, e che vedrà protagonisti alcuni dei più importanti chirurghi al mondo, reso possibile grazie al sostegno di Cancro Primo Aiuto.

 

Condividi questo post