Il 22 maggio al Brianteo i Derby d’Italia a favore di Cancro Primo Aiuto

Il 22 maggio al Brianteo i Derby d’Italia a favore di Cancro Primo Aiuto

I tifosi di tutta Italia scendono in campo nel nome della solidarietà. Domenica 22 maggio dalle ore 10 fino alle 22, lo Stadio Brianteo di Monza ospiterà i “Derby d’Italia”, manifestazione patrocinata da Regione Lombardia e Comune di Monza, con il supporto del Calcio Monza 1912, e che vedrà la partecipazione dei tifosi dei maggiori club milanesi e lombardi di Genoa, Sampdoria, Inter, Milan, Torino, Juventus, Roma, Lazio, Napoli e Bari. In campo anche “vecchie glorie” e, fra gli altri, le rappresentative di Regione Lombardia (capitanata dall’assessore Antonio Rossi e dal Consigliere regionale Marco Tizzoni), del Comune di Monza, la compagine degli Amici del Calcio Monza e una di Imprenditori Brianzoli. “I Derby d’Italia – ha detto il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti – sicuramente sarà un successo, perché ha un doppio valore: da una parte unisce sul campo di calcio in nome della solidarietà tifoserie che di solito sono contrapposte sugli spalti e, con loro, mettiamo insieme tutti quelli che per una buona causa vogliono partecipare per dare il proprio contributo”. I fondi raccolti saranno destinati per sostenere la raccolta fondi di Cancro Primo Aiuto per l’acquisto di un acceleratore lineare per l’Ospedale San Gerardo di Monza, l’acquisto di alcuni defibrillatori per associazioni sportive di disabili  e per aiutare l’Associazione scuola calcio per disabili Total Sport Insuperabili dell’Ospedale Buzzi di Milano e l’Associazione In campo con il Cuore.

Il biglietto di ingresso costerà solo 4 euro, a cui si aggiungeranno i contributi dei partecipanti, il ricavato della vendita di gadget e del servizio bar e quello di un asta benefica con le magliette originali autografate dai campioni dei maggiori club calcistici di serie A. Il progetto è nato lo scorso anno da un’idea dei club di tifosi genovesi di Milano (Genoa Club Milano e Maglia 12 Milano Samp Club) che nel 2015 hanno disputato un derby all’insegna della solidarietà e dell’amicizia, raccogliendo fondi per il Buzzi di Milano. “In questo modo -sottolineano gli organizzatori- vogliamo dimostrare che la passione per la propria squadra e per il calcio è un valore positivo e che la maggioranza sana dei tifosi vogliono fare parlare di sé. In questo caso anche per una buona causa, che è la raccolta dei fondi a favore di uno o più Ospedali pediatrici, con il coinvolgimento diretto di alcune imprese e aziende che vogliono sostenere le Onlus coinvolte nel progetto. Ma soprattutto – concludono gli organizzatori – l’aspetto più importante è rappresentato dai bambini e ragazzi in prima fila, con Sportland Accademy (scuola calcio bambini) e Total Sport insuperabili (scuola di Calcio Disabili) che scenderanno anch’essi in campo”.

Sarà proprio la gara tra i bambini delle scuole calcio ad aprire la giornata alle ore 9.30, mentre dalle ore 11 le partite Lazio-Roma e Napoli-Bari apriranno i “Derby d’Italia”. Nel pomeriggio e fino alle 20.30 le gare della solidarietà che coinvolgeranno le rappresentative dei politici, delle associazioni di categoria, delle aziende e delle imprese aderenti.

Condividi questo post