Iniziative

Santiago in rosa 2020, sulle montagne della Valtellina per i 10 anni della manifestazione

 

In bici su Stelvio e Cancano. I fondi raccolti serviranno per sostenere i progetti di Cancro Primo Aiuto

Santiago in rosa 2020 non sarà un’edizione qualsiasi perché si festeggiano i 10 anni della manifestazione. Purtroppo, però, bisognerà fare i conti con la pandemia da Covid. Per questo si è deciso di fare un’edizione più breve e sulle strade di casa per dare modo di partecipare a tutti quelli che sono stati protagonisti nei nove anni precedenti e che si sono alternati nel portare in giro per il mondo il messaggio di Cancro Primo Aiuto.
L’edizione del decennale, quindi, si svolgerà tra il 2 e il 4 ottobre prossimi in Valtellina. Ecco il programma:
– venerdì 2 ottobre: Livigno – Tirano (arrivo per metà pomeriggio)
– sabato 3 ottobre: Bormio – Stelvio a cui seguirà la Santa Messa e una cena per festeggiare insieme i 10 anni di Santiago in rosa
– domenica 4 ottobre: Bormio – Cancano (pranzo a Cancano).

Invitiamo a partecipare a tutti quelli che sono stati protagonisti nei nove anni precedenti.

Chi lo desidera lo comunichi alla segreteria di Cancro Primo Aiuto – info@cpaonlus.org tel. 039.4989041
Per ulteriori informazioni contattare Omar Galli – 339.2964885

 

Scopo della manifestazione
Come sempre, l’obiettivo di questa manifestazione è quella di raccogliere fondi che serviranno poi a Cancro Primo Aiuto per portare avanti i numerosi progetti avviati e per proporne di nuovi.

La raccolta fondi
Per raggiungere questo scopo, saranno, come sempre, di grande aiuto gli sponsor dell’edizione 2019 di Santiago in rosa che acquisteranno le biciclette che verranno utilizzate dalle atlete. Sono poi state previste altre forme di sostegno economico, ad esempio attraverso l’acquisto simbolico dei chilometri percorsi dalle cicliste (un chilometro ha il costo di 5 euro).

Tante le aziende che hanno già deciso di sponsorizzare in vario modo la manifestazione.

Santiago in rosa – La storia
Santiago in rosa è un evento sportivo/solidale ideato da Cancro Primo Aiuto Onlus per promuovere le iniziative dell’associazione e raccogliere i finanziamenti per realizzarle. Si svolge normalmente nell’arco di qualche giorno nella seconda metà di settembre – inizio ottobre.
La prima edizione si è svolta nel 2011 e ha dato il nome all’evento: alcune donne, a staffetta, hanno percorso a piedi la distanza di circa 800 km tra Roncisvalle e Santiago de Compostela, correndo giorno e notte. L’esperienza si è ripetuta l’anno successivo con un nuovo percorso, da Santiago a Fatima, quindi, nel 2013, da Santiago a Lourdes, ma in mountain bike. Nel 2014, invece, si sono voluti “celebrare” i dieci anni dalla canonizzazione di santa Gianna Beretta Molla, patrona dell’associazione: si è, quindi, partiti dalla città natale della santa, Magenta (Mi) e si è arrivati a Roma, dove i partecipanti hanno ricevuto il saluto e la benedizione di Papa Francesco. Cinque anni fa, partiti da Valdidentro (So), si è andati ad Assisi in tandem con 4 coppie, nel nome della “famiglia”, mentre, nel 2016, è stato raggiunto il santuario della Madonna Nera di Czestochowa. Nel 2017 si è tornati alle origini, a Santiago de Compostela, percorrendo, però, un’altra via, il Cammino del Nord. L’anno successivo si è partiti da Santiago per andare a Saragozza, mentre nell’ultima edizione si è andati da Verona al Santuario della Santa Casa di Loreto.

Condividi questo post