Prevenzione e cura del tumore alla mammella, i risultati del convegno di Cancro Primo Aiuto

Prevenzione e cura del tumore alla mammella, i risultati del convegno di Cancro Primo Aiuto

“Occhio al tuo seno, previeni il tumore” è il titolo del convegno che si è svolto lunedì 6 maggio a Villa Walter Fontana. Organizzato da Cancro Primo Aiuto, è stato focalizzato su prevenzione, diagnosi precoce, fattori di rischio e possibili cure del tumore alla mammella che colpisce ogni anni oltre 52.000 donne e circa 500 uomini, con una concentrazione molto alta in Lombardia (oltre 10mila casi). All’incontro, che ha visto la presenza di un folto pubblico, tra cui l’assessore all’Autonomia e alla Cultura di Regione Lombardia, Bruno Stefano Galli, e il prefetto di Monza, Patrizia Palmisani, sono intervenuti gli esperti dell’Ospedale Manzoni di Lecco e dell’Ospedale Sacco Fatebenefratelli di Milano. 

Di “Epidemiologia e fattori di rischio” ha parlato la dottoressa Carla Magni, direttore della Breast Unit ASST Lecco, la quale, oltre a elencare una serie di modalità specifiche per prevenire questa malattia, ha anche presentato una serie di dati che hanno evidenziato come questa forma tumorale, da una parte colpisca sempre più donne, ma dall’altra come sia sempre maggiore la percentuale di guarigione. E’ poi toccato al dottor Giancarlo Oliva, direttore S.C. Radiologia ASST Fatebenefratelli Sacco Milano, affrontare il tema “Importanza della diagnosi precoce e dei Centri di Radiologia Senologica dedicati”, che ha sottolineato come si stia puntando a incrementare lo screening mammografico per avere maggiori possibilità di intervenire quando la malattia è ancora all’inizio, situazione ideale per arrivare alla guarigione. 

A seguire l’intervento del dottor Marcello Orsi, Dirigente medico Radiologia ASST Fatebenefratelli Sacco Milano su “Mammografia Clinica e Screening Mammografico”: e qui si è entrati nello specifico delle varie modalità con cui i medici arrivano a individuare la presenza o meno di una forma tumorale al seno. Gli ultimi due interventi, infine, hanno riguardato le cure del tumore della mammella e il percorso che le donne devono seguire: sempre la dottoressa Magni è entrata nel merito dell’intervento chirurgico, mentre la dottoressa Alessandra Crippa, dell’U.O. Oncologia ASST Lecco, ha fatto un excursus sule terapie di carattere medico, in particolare chemioterapia, radioterapia, endocrino terapia e terapia con agenti anti-HER2.

Condividi questo post