13 dicembre 2021

Illuminata la facciata del Niguarda per ringraziare chi ci protegge ogni giorno

176 gare con oltre 12 mila atleti: il circuito di sci giunto alla 28ª edizione si rinnova e punta sui più giovani

Sabato 11 dicembre, la facciata dell’Ospedale Niguarda si è illuminata per la prima volta con una serie di immagini che raccontano il lavoro e l’impegno quotidiano di medici, ricercatori, infermieri e tutti gli operatori sanitari dell’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda.
Resterà “accesa” fino al 7 gennaio 2022 per augurare “Buon Natale” e dire “Grazie” alle donne e agli uomini che non si fermano mai per aiutare chi soffre e per promuovere una cultura della salute. È per loro questa dedica speciale voluta dall’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda e Cancro Primo Aiuto onlus.
Il ‘padrone di casa’ Marco Bosio, Direttore Generale dell’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, ha sottolineato che: “Questo non è solo un gesto simbolico, ma anche di sostanza. In questi anni dietro le mura dell’ospedale c’è stata sofferenza ma anche speranza e grande dedizione al lavoro da parte di molti professionisti. Un dono per loro e per tutti i cittadini che ci danno sempre tanto in termini di affetto e calore”.



“L’Ospedale Niguarda è uno dei migliori in Italia e nel mondo, e sono felice di essere qui per un messaggio positivo e di speranza insieme ad un’altra eccellenza come Cancro Primo Aiuto. La Lombardia ha reagito con forza in questi ultimi due anni grazie a tante donne e uomini che si sono rimboccati le maniche”, ha dichiarato l’Assessore regionale alla Famiglia e Solidarietà sociale, Alessandra Locatelli.
Giulio Gallera, presidente della Commissione Programmazione e Bilancio del Consiglio regionale della Lombardia ha aggiunto: “L’intento è quello di dire grazie ai medici, agli infermieri e a tutti gli operatori che, oltre al grande lavoro svolto, non hanno mai fatto mancare ai pazienti quel calore e quell’affetto di cui avevano bisogno in momenti difficili nei quali non potevano avere accanto i loro cari”.
“Per noi di Cancro Primo Aiuto è un onore essere qui. Niguarda è il nostro punto di riferimento nonché un’eccellenza per tanti cittadini a Milano, in Lombardia e non solo” ha concluso Eugenio Cremascoli, Presidente di Cancro Primo Aiuto.